Quantcast

Eroina, cocaina, hashish, speedball e metadone: maxi sequestro della guardia di finanza a Livorno

Tra gli spacciatori anche due operai, un dipendente del porto, un elettrotecnico, un idraulico, un cameriere, un tatuatore e un pensionato

Droga a Livorno, la guardia di finanza ha sequestrato 3 chili di stupefacente, tra eroina, cocaina, hashish, speedball, e metadone. Diciotto i pusher denunciati, sei gli arresti. Ė l’epilogo delle più recenti operazioni di lotta contro la vendita illegale di stupefacenti nel capoluogo labronico.

Le zone dove sono state sviluppate le indagini dei finanzieri sono anche i luoghi di domicilio dei 18 pusher denunciati alla procura della Repubblica per traffico illecito di droga. In particolare, i quartieri la Guglia, Corea, Coteto, Scopaia, Ardenza, Antignano, Quercianella e Montenero, il centro città, con via Marradi e poi viale Italia, sul lungomare, fino a Calafuria.

I pusher sono tutti uomini, 4 della Tunisia, dai 19 ai 23 anni, e 14 livornesi, dai 18 ai 63 anni.

Tra i 18 spacciatori, 3 erano minorenni e 6 i maggiorenni arrestati, tra i quali 2 cittadini tunisini. 5 sono giovani studenti di cui 1 arrestato. Cinque i disoccupati i quali trovavano nello spaccio una fonte illecita di guadagno. I restanti sono due operai di 21 e 36 anni, un dipendente del porto di 51 anni, un elettrotecnico di 20, un idraulico di 26, arrestato, un cameriere di 25 e un 33enne tatuatore della città; infine, un pensionato di 63 anni, arrestato.

Segnalati, inoltre, alla prefettura di Livorno 46 consumatori abituali (soprattutto ragazzi).

Significativa la prospettiva anche di prevenzione assicurata nel contesto sociale livornese in considerazione del fatto che, di regola, in un intervento ordinario di contrasto al minuto spaccio si sequestrano in media dosi da un grammo o mezzo grammo o microporzioni di stupefacente, mentre in diverse occasioni le fiammebGialle hanno bloccato quantitativi superiori (da uno a due etti, fino a sette etti a singolo intervento).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.