Quantcast

Montemurlo, preso lo spacciatore dalle otto identità

Stava cedendo una dose di cocaina a un tossicodipendente di Prato

Arrestato lo spacciatore dalle otto identità. Si tratta di un 38enne di origine marocchina che tra i tanti alias utilizzava anche il nome del famoso pugile Mohamed Alì.

Lo hanno colto in flagranza ieri intorno alle 20 in via Giuseppe Gori i carabinieri di Montemurlo mentre spacciava una dose di cocaina ad un tossicodipendente di Prato, che a sua volta è stato segnalato alla prefettura.

Al momento dell’arresto sono emerse tutte le false identità che l’uomo aveva fornito alle forze dell’ordine nell’ambito dei suoi precedenti ‘incontri’ con le forze dell’ordine. L’uomo è stato giudicato con rito per direttissima.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.