Alle Cascine lo Sport Village: la tre giorni animata da oltre 1500 studenti

Iniziativa a Firenze inserita all’interno delle Olimpiadi e Paralimpiadi metropolitane

Saranno oltre 1500 gli studenti che animeranno la tre giorni dello Sport Village alle Cascine, la manifestazione inserita all’interno delle Olimpiadi e Paralimpiadi della Città Metropolitana, organizzate dalla Uisp Firenze. Un’occasione per divertirsi, socializzare e provare tantissime discipline sportive (quasi trenta), aperta a tutti, non soltanto al mondo della scuola. E con un ospite di eccezione: Luana Pilia, più volte campionessa del mondo ed europea di pattinaggio a rotelle, testimonial di Sport e Salute, tra i partner dell’evento. Oggi la presentazione a Palazzo Medici Riccardi alla presenza del consigliere metropolitano con delega allo Sport; appuntamento da domani, giovedì 22, a sabato 24 con orario 10-18.

“Ragazze e ragazzi avranno la possibilità di conoscere e appassionarsi a discipline nuove, non soltanto attraverso percorsi competitivi, e magari scegliere quella che davvero gli piace. Ancora oggi troppo spesso la decisione dipende infatti da altri fattori: lo sport che praticavano i genitori, quello degli amici, la vicinanza o meno da un impianto. Ma a fare la differenza sono le motivazioni: senza, è difficile che arrivino i risultati. Per questo crediamo sia un’occasione unica e l’alto numero di adesioni da tutta la provincia, grazie alla collaborazione con l’Ufficio scolastico, ci sta dando ragione. Anche per le Federazioni è un momento importante di apertura all’esterno, diverso dagli eventi tradizionali di promozione”, il commento del presidente di Uisp Firenze Marco Ceccantini.  

Accanto alle dimostrazioni e prove pratiche per gli studenti da 11 a 14 anni con istruttori professionisti (Sport anch’io), ci saranno attività di educazione al movimento (Io corro, tu salti, noi giochiamo) per i più piccoli, dai 6 ai 10 anni, in un’area che occuperà quasi un terzo del parco, tra Prato della Tinaia, Piazzale Kennedy/Piazzale del Re e viale della Catena.

“Abbiamo deciso di sposare completamente qualunque attività che coinvolga la scuola – ha sottolineato Rosario Carubia referente di Educazione fisica dell’Ufficio scolastico provinciale – Dobbiamo lavorare sul rapporto con lo sport, perché la sua valenza educativa, dall’inclusione al rispetto per l’altro, non è stata valorizzata adeguatamente in ambito scolastico. Questa occasione è un punto di partenza e ci ha colpito l’entusiasmo, visto che parteciperanno 1500 ragazzi, più di 70 classi tra primarie e secondarie”.

Tra i partner dell’evento, Sport e Salute:  “Ringrazio tutti i promotori dell’iniziativa, inserita all’interno della Settimana europea dello Sport – ha detto il segretario regionale Alessandro Viti – che permetterà ai ragazzi possono provare una grande quantità di discipline. Saremo presenti con una nostra postazione, donando magliette, cappellini e altri gadget a tutti partecipanti. Ma soprattutto siamo riusciti a coinvolgere un Legend, uno dei nostri ex atleti testimonial  dei valori formativi educativi dello sport. Avremo con noi Luana Pilia, campionessa di pattinaggio a rotelle a cavallo tra gli anni ’80 e ’90, che ha ricevuto dal Coni ben cinque medaglie d’oro al valore atletico”.

Durante la manifestazione sarà inoltre possibile visitare la mostra Campioni nella memoria – Storie di atleti deportati nei campi di concentramento, promossa dall’Unione nazionale veterani dello sport di Firenze.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.