Il consiglio regionale premia il campione di tiro a volo di San Miniato foto

Consegnata la targa "per i numerosi e prestigiosi meriti sportivi"

In una giornata dedicata allo sport, il consiglio regionale ha premiato il campione di tiro a volo di San Miniato Alessandro Gaetani. È stato il presidente Antonio Mazzeo a consegnare una targa dell’Assemblea toscana a Gaetani “per i numerosi e prestigiosi meriti sportivi”, questa mattina, mercoledì 6 luglio, a palazzo del Pegaso. Presente il sindaco Simone Giglioli.

Da dieci anni Alessandro Gaetani, 55 anni, originario di Ponte a Egola, pratica con successo il compak sporting, una delle discipline non olimpiche di tiro al piattello. Nel mondiale dello scorso anno si è aggiudicato l’oro nella competizione a squadre e all’europeo ha conquistato l’oro a squadre sia nel 2021 che nel 2022, con un bronzo individuale. In carriera, ha conquistato 8 campionati italiani (nelle varie discipline), due ori europei a squadre e un bronzo individuale, un oro mondiale a squadre.

“Con l’impegno e la passione uniti al talento – ha detto il presidente Mazzeo -, Alessandro Gaetani manda un messaggio chiaro alle ragazze e ai ragazzi: quello di crederci sempre, di provarci e non arrendersi mai. Nella sua specialità servono qualità e capacità non comuni, massima attenzione e concentrazione. Valorizzare il talento è uno dei compiti delle Istituzioni, per questo siamo qui per consegnare il nostro riconoscimento a Gaetani”.

“Un nostro concittadino di valore viene premiato con pieno merito, perché sta dando lustro alla Toscana e all’Italia – ha dichiarato il sindaco Giglioli -. Il mio auspicio è che la disciplina nella quale sta ottenendo tutti i suoi successi possa presto diventare olimpica. Il tiro a volo è una pratica antichissima, deriva dalla caccia, che a San Miniato continua ad avere praticanti in gran numero. E per la prima volta un sanminiatese potrebbe conquistare una medaglia alle Olimpiadi”. Il vicepresidente del consiglio regionale, Marco Casucci ha ricordato l’intento dell’Ufficio di presidenza, “che ha voluto riconoscere i risultati di Gaetani e il valore di una disciplina che ha soltanto un impatto mediatico minore di altre”.

“La mia carriera è iniziata una decina d’anni fa e da un paio d’anni – ha raccontato Gaetani – i risultati sono molto buoni. Spero di continuare questo percorso. L’Italia ha una grande scuola di tiro a volo, la nostra disciplina non è riconosciuta alle Olimpiadi, quindi facciamo tutto da soli. Ringrazio il consiglio regionale per questo riconoscimento”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.