Per i 40 anni di ‘Calciopiù’ il primo torneo Fair play tra terzo tempo e tempo zero

Sarà itinerante in tutta la regione e vi prenderanno parte 122 squadre

Prenderà il via sabato (28 maggio) e si concluderà domenica 12 giugno il primo Torneo Calcio Fair Play per celebrare il 40esimo anno di Calciopiù.

Il settimanale sportivo, che dal 1982 è presente in tutte le edicole della Toscana raccontando il calcio dilettantistico e giovanile della nostra regione, festeggia infatti quest’anno il suo quarantesimo anno di attività. Il torneo, patrocinato da Regione Toscana, Coni toscano e Comitato Regionale Toscana della Lnd, vedrà la partecipazione di 122 squadre e sarà itinerante in tutta la regione, coinvolgendo 27 società che ospiteranno le partite in tutte le province.

Sarà suddiviso in tre fasi. Nella prima fase (sabato 28 e domenica 29 maggio), le gare saranno disputate all’interno di ognuna delle provincie di riferimento e nessuna squadra sarà eliminata. L’ordine di arrivo delineerà il calendario della seconda giornata. Nella seconda fase (sabato 4 e domenica 5 giugno), le gare saranno disputate in raggruppamenti interprovinciali (fra province limitrofe) e verranno promosse alla terza giornata 30 squadre. In conclusione, nella terza fase (domenica 12 giugno), le gare della giornata finale andranno in scena nella prestigiosa cornice dello stadio comunale Carlo Castellani di Empoli. In questa giornata, oltre alle partite conclusive del torneo, saranno invitate 26 squadre di bambini categoria Primi Calci (nati nel 2013-2014) e sarà ospitato un quadrangolare di calcio femminile Under 15.

La manifestazione sarà il luogo in cui poter applicare iniziative legate al fair play, come l’ormai classico “terzo tempo”, ma soprattutto sperimentare l’iniziativa del nuovo progetto che accompagnerà ogni gara del torneo il “tempo zero”: prima di ogni partita, tutti gli atleti delle due squadre che si affronteranno e i loro allenatori si dedicheranno a un riscaldamento congiunto per entrare in confidenza e instaurare una relazione che vada oltre il risultato sportivo da ottenere sul campo. Maglie di colore diverso che delineano compagni e avversari, un pallone da inseguire, contendere e spedire nella porta avversaria, il triplice fischio che stempera la tensione agonistica.

“Il 2022 rappresenta un anno speciale per noi di Calciopiù – spiega Alessio Facchini direttore della rivista – per celebrare al meglio la ricorrenza abbiamo deciso di organizzare un evento che ci rappresenti al meglio: un torneo di calcio giovanile riservato alla categoria Esordienti I anno (nati nel 2010)”.

“Nelle ultime due stagioni – sottolinea Andrea Galastri, editore di Calciopiù – travagliate per l’intero movimento, Calciopiù ha rappresentato un luogo di confronto ed espressione libera per tutte le società della Toscana. Abbiamo dato voce a ogni realtà sul territorio e, in modo particolare, ci siamo legati alle istanze e alle idee proposte da Calcio Fair Play Toscana, un gruppo di lavoro che propone un nuovo approccio al calcio giovanile, ricollocando al centro i suoi valori fondanti, su tutti l’etica sportiva. Tali proposte hanno trovato la loro codificazione nel Codice deontologico della gestione sportiva nel settore giovanile dilettantistico e, nel corso del nostro evento, sarà illustrato alle società partecipanti e soprattutto ai genitori dei giovani calciatori”.

Domenica 12 giugno, la giornata finale, oltre ai bambini delle 30 squadre finaliste, saranno omaggiati tutti i giovani calciatori che hanno partecipato alla manifestazione, con premi uguali fra loro senza nessuna differenza tra il primo e l’ultimo classificato, secondo lo spirito fondante il torneo. Sempre nel corso dell’ultima giornata saranno effettuate le premiazioni di rito, con la presenza di autorità pubbliche, di calciatori in attività e non, di numerosi collaboratori che, in questi quaranta anni di storia di giornalismo, hanno scritto per Calciopiù.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.