Quantcast

L’appello di Aidaa alla Federcalcio: “Portate i cani anziani in campo per favorire le adozioni”

L'associazione animalista: "Siamo certiche nel giro di qualche settimana aumenterebbero e non di poco le adozioni"

Un appello al presidente della Federcalcio ed a tutti i presidenti delle varie leghe calcio (dai professionisti ai dilettanti fino a quelli delle organizzazioni sportive no profit che organizzano tornei di calcio ad ogni livello) è lanciato dall’associazione italiana difesa animali ed ambiente, Aidaa,  per promuovere una iniziativa benefica che potrebbe portare all’adozione di migliaia di cani e alla conseguente riduzione della presenza dei cani nei canili e rifugi italiani.

L’Aidaa chiede ai vertici delle federazioni calcistiche e ai presidenti delle società di dare una mano specifica per svuotare i canili che oggi ospitano circa 200.000 cani di cui la metà anziani in attesa di adozione.

Cosa fare? “Semplicemente  – spiega il presidente – portare i cani in campo durante l’ingresso in campo delle formazioni. Pensate ai calciatori di serie A ma anche delle altre categorie che entrano in campo con un cane ospite del canile cittadino dove si svolge la partita al guinzaglio e il tutto accompagnato da immagini di quei cani rinchiusi nel canile, basterebbero pochi minuti per creare un interesse enorme attorno al problema del randagismo e delle adozioni specialmente dei cani anziani che affollano i canili. Il tutto senza spendere un euro ma mostrando decine di pelosi meno fortunati ad un enorme platea di persone presenti negli stadi e collegati attraverso le televisioni”. 

“Siamo certi .- conclude Aidaa- che nel giro di qualche settimana aumenterebbero e non di poco le adozioni che comunque dovrebbero sempre avere i controlli necessari sugli adottanti per trovare per ciascun peloso la giusta famiglia. L’associazione animalista chiederà nei prossimi giorni un incontro con il presidente della federcalcio per spiegare il progetto nel dettaglio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.