Quattro cuccioli trovati morti: erano gonfi e pieni di mosche

Cristian Petronici e Giampaolo Giannelli: "Occorrono pene severe"

Quattro cagnolini trovati morti tra Dicomano e Londa.

Il rinvenimento ieri, 4 agosto.

Non sono sacchi della spazzatura. Ma 4 esseri viventi. O meglio, erano esseri viventi.  4 cagnolini che sono stati trovati così, intorno alle 12 di ieri, 4 agosto,, da una cittadina, tra Dicomano e Londa, dove c’è il cartello per il Bed and Breakfast “Il Poderino”, alla “Madonnina” che conduce alla strada per Montedomini”.

Lo rendono noto Cristian Petronici, Fratelli d’italia Val di Sieve, e Giampaolo Giannelli, capogruppo centrodestra Dicomano

I 4 cuccioli sono stati ritrovati così, gonfi e pieni di mosche, come ha detto la persona che ha doverosamente fatto il post sui social e che ha fatto la segnalazione, come necessario in questi casi, alle forze dell’ordine – spiegano i due politici –  La cattiveria umana, di coloro che direttamente o indirettamente ne hanno provocato la morte, non ha veramente limiti. Occorre non solo sensibilizzare contro l’abbandono di cani e gatti e fare sempre più per la loro tutela, anche da parte delle amministrazioni comunali, ma anche e soprattutto inasprire le pene per chi si rende responsabile di fatti criminosi perpetrati nei confronti degli animali. Senza se, senza ma”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.