Quantcast

A Pontedera un convegno sulla storia del Pci

Tra gli ospiti Michele Quirici e Paolo Favilli

Riprende la collaborazione, tra il circolo Karl Marx di Rifondazione Comunista di Pontedera e l’associazione politico culturale Progetto Pontedera, per la realizzazione di appuntamenti sui temi della storia e dell’attualità.

Le due organizzazioni politiche, nonostante il differente approccio alla politica locale, non hanno mai smesso di dialogare per individuare i punti di interesse comune e dopo la riuscita iniziativa sul Cile del febbraio 2019 si ripresentano con un appuntamento di notevole spessore.

Un convegno sui 100 anni dalla fondazione del Partito Comunista Italiano 1921 Livorno – Pontedera. L’iniziativa si svolgerà venerdì 10 dicembre al Centrum Sete Sois Sete Luas a partire dalle 20,30 e dopo i saluti di rito dei responsabili delle due organizzazioni Danielle Vangeri per Rifondazione Comunista e Gianni Ferdani per Progetto Pontedera, la serata vedrà come protagonisti: lo storico locale Michele Quirici che farà un inquadramento locale della nascita del Pci a Pontedera partendo dalle lotte operaie, il professor Paolo Favilli per un approccio maggiormente approfondito sulla storia del Partito Comunista dal titolo “Analisi di una storia, assalto al cielo”,

Il professor Favilli è uno tra i massimi studiosi di storia e storiografia marxista in Italia e numerose sono le sue pubblicazioni sul tema. E’ stato professore di storia contemporanea e di Teoria della Conoscenza storica all’università di Genova. Collabora con il collettivo del quotidiano Il Manifesto su cui scrive spesso.

Non sarà solo una serata dedicata alla memoria del più grande Partito Comunista dell’ovest europeo ma anche l’occasione per continuare una strada di confronto con i cittadini per guardare in prospettiva al futuro del Paese e in particolare delle comunità locali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.