Quantcast

Piombino, anche Mallegni alla manifestazione per l’acciaieria: “Meno passerelle e più azioni concrete”

Il senatore azzurro: "Lavoriamo senza sosta su questa situazione, sperando in un intervento repentino del viceministro Todde"

Si è svolta ieri mattina, 18 maggio, la manifestazione a Piombino, davanti al Municipio, contro la situazione di stallo in cui verte ancora oggi l’acciaieria. Presenti, insieme a operai e rappresentanze sindacali, i rappresentanti di Forza Italia che, fin da subito, hanno preso a cuore il tema: il senatore e coordinatore della Toscana Massimo Mallegni, la coordinatrice provinciale di Livorno Chiara Tenerini, il coordinatore comunale di Piombino Davide Anselmi e il Sindaco di Piombino Francesco Ferrari.

“La situazione per l’acciaieria è difficile e complicata – spiega Mallegni – il forno è spento ormai da 5 anni e l’interesse da parte dell’azienda minimo. Il governo deve quindi impegnarsi per risolvere questa situazione, motivo per cui ho già chiesto un incontro con il viceministro Alessandra Todde, nella speranza che con questa nuova compagine di maggioranza il tema venga affrontato con più responsabilità”.

“Forza Italia c’è, siamo in prima linea a fianco dei lavoratori e delle famiglie che ancora oggi si trovano in questa situazione di stallo: non ci interessano le passerelle stile ex Sindaco – continua il senatore, riferendosi all’ex Primo Cittadino Pd di Piombino Anselmi, che anche lui ha partecipato alla manifestazione – dal momento che in 6 anni in Consiglio Regionale ha forse fatto una sola interrogazione o mozione sul tema. Questa è la dimostrazione infatti che l’area di sinistra si è dimostrata, ancora un volta, totalmente inconcludente e che, come dico io “la sinistra è talmente interessata alla disoccupazione che ogni volta che governa ne aumenta il numero”.

“Forza Italia vuole risposte concrete: se l’azienda vuole investire, lo faccia, altrimenti lo dica e non speri di prendere soldi dallo Stato. Ci sono tanti imprenditori del nord-Italia che sono persone serie e che potrebbero dare un futuro a questa situazione, senza dover per forza svendere tutto agli indiani, come è stato fatto a Taranto” prosegue l’azzurro.

“Noi ci siamo, lavoriamo senza sosta su questa situazione, sperando in un intervento repentino del viceministro Todde – conclude il Senatore Mallegni – Più azioni mirate e tempestive e meno passerelle: Forza Italia è a fianco dei cittadini per restituire dignità a tutti quei lavoratori che ancora oggi si trovano dimenticati e non tutelati”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.