Quantcast

Sicurezza sul lavoro, Fdi: “Servono più ispettori e più controlli. Gli incidenti non sono casuali”

I consiglieri regionali di Fratelli d'Italia nel giorno dei funerali di Luana: "Basta con questi lutti, Governo e Regione devono garantire sicurezza e salute"

Più ispettori, maggiori controlli, interventi più diffusi e omogenei sul territorio regionale e investimenti sulla formazione. Sono queste le richieste avanzate dai consiglieri regionali di Fratelli d’Italia Diego Petrucci, Vittorio Fantozzi e Alessandro Capecchi nel giorno dei funerali di Luana, la ragazza morta per un incidente sul lavoro in provincia di Prato.

“Serve uno sforzo straordinario per abbattere drasticamente il numero degli infortuni sul lavoro. Gli incidenti sul lavoro, in molti casi, non sono frutto di casualità. Non basta avere un lavoro se non è accompagnato da tutele, diritti e sicurezza – sottolineano i consiglieri Fdi -. Serve un cambio di passo da parte della politica e dell’intero mondo del lavoro, la sicurezza deve diventare elemento culturale della nostra società, deve essere messa al centro dell’agenda a tutti i livelli da quello locale a quello statale. Non si può risparmiare sulla sicurezza, deve rappresentare un investimento perché una morte sul lavoro è una tragedia irrimediabile per le famiglie e le comunità interessate. Diciamo basta a questi lutti, Governo e Regione devono garantire sicurezza e salute”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.