Quantcast

Gkn, Gazzetti (Pd): “Pronti a presentare il caso a livello europeo”

La vertenza al centro della riunione della commissione Europa della Regione

“La vicenda della Gkn chiama all’impegno anche questa commissione e investe scenari legati a una possibile azione da sviluppare anche livello di istituzioni europee per questa vertenza e per le altre che malauguratamente dovessero presentarsi in futuro”. Il presidente della commissione regionale per le politiche europee, Francesco Gazzetti (Pd), apre la seduta di questa mattina (16 luglio) ponendo ai commissari la questione di stringente attualità che riguarda il destino di 422 lavoratori. “Come commissione Europa, ci mettiamo a disposizione, anche per iniziative tese ad attivare il livello europeo, necessario per far fronte a situazioni di queste dimensioni e di questa gravità e mettere in campo risposte efficaci. Facciamo forza anche sulle relazioni che abbiamo costruito durante questi mesi di lavoro”.

 

Il presidente ha sottoposto alla valutazione dei commissari anche la nota che la Giunta regionale ha fatto pervenire in attuazione della mozione a sostegno della presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e di ferma condanna dell’atteggiamento maschilista del presidente turco Recep Erdogan, presentata, su iniziativa del vicepresidente Giovanni Galli (Lega), dalla stessa commissione Europa e approvata all’unanimità dal Consiglio regionale. “La Regione stigmatizza e prende le distanze dal comportamento tenuto dal presidente Erdogan nei confronti della presidente della commissione europea, evidenzia i punti fondamentali su cui s’incardina l’azione della Regione e conferma l’intendimento di invitare Ursula von der Leyen in Toscana non appena le condizioni della pandemia lo permetteranno, al fine di dare massima centralità ai percorsi di emancipazione delle donne a tutti i livelli istituzionali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.