Benessere animale: dalla Regione 3 milioni di euro

Il prossimo step sarà l’uscita del bando prevista per il mese di ottobre

La giunta regionale ha disposto il via libera all’attivazione alla misura “Benessere degli animali” introdotta con l’ultima modifica del Programma di Sviluppo Rurale della Toscana 2014-2022.

Recependo una forte esigenza manifestata dal mondo degli allevatori, a inizio anno la Regione ha avviato la procedura di modifica del Psr 2014-2022 introducendo la misura 14 appunto “Benessere degli animali”, procedura che si è conclusa nel mese di agosto con l’approvazione da parte della Commissione Europea della modifica del Psr.

La misura favorisce le operazioni in grado di incrementare in modo significativo il benessere degli animali, individuando specifici ed oggettivi interventi zootecnici e prevede l’erogazione di una premialità (a capo) per le aziende che hanno un livello migliorato di benessere animale rispetto al livello previsto dalla normativa in materia.

Oltre al benessere animale la misura produce significativi effetti positivi anche sull’ambiente. Il prossimo step sarà l’uscita del bando prevista per il mese di ottobre prossimo, ed il budget totale assegnato alla misura è di 3 milioni di euro per un anno d’impegno.

Come ha sottolineato la vicepresidente e assessora all’agroalimentare, il futuro della zootecnia toscana, sia da latte che da carne, passa anche dalla qualificazione distintiva del sistema toscano di allevamento che da sempre ha tenuto presente la sostenibilità ambientale, sociale e la cura e il benessere animale. Oggi con questa misura la Regione lo riconosce e ne dà conto approvando un riconoscimento a tutti gli allevamenti che superano il livello medio obbligatorio di benessere previsto per legge. Un bel risultato e un incentivo a raggiungere standard sempre più alti.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.