Curano il verde, rimuovono le scritte dai muri, riportano il decoro: Pegaso d’Oro agli Angeli del bello

Giani: "Grazie per vostri atti d’amore quotidiani"

Sono gli Angeli del bello, curano il verde cittadino, rimuovono le scritte dai muri, riportano il decoro nelle strade, nei monumenti, aiutano le persone fragili. Con impegno costante, pazienza e determinazione. Sono mossi dall’amore per il bello, dal senso civico, dal rispetto della realtà in cui si muovono. La Giunta regionale su proposta del presidente Eugenio Giani ha deciso di conferire loro il massimo riconoscimento della Regione Toscana valorizzando l’impegno di tutti quei volontari che hanno fra i loro scopi quello di tutelare le bellezze della città.

“Il Pegaso d’oro agli angeli del bello- ha detto il presidente della regione Eugenio Giani- rappresenta il senso di ringraziamento da parte delle istituzioni, ma vuole essere il ringraziamento di tutti i cittadini toscani verso quello che l’associazione Angeli del bello è riuscita a fare, che fa costantemente e che farà per la comunità, perché ormai è qualcosa che da Firenze ha contagiato tutta la Toscana ed il mio auspicio , nel consegnarvi il premio che noi centelliniamo proprio perché la sua autorevolezza sta proprio nel tenerlo nei giusti limiti, è proprio che l’opera degli Angeli si diffonda sempre di più. Il Pegaso doro – ha proseguito Giani- è quindi il senso di gratitudine della Toscana all’attività di questa associazione e l’auspicio che, partita da Firenze, questa associazione possa rivelare sempre di più un senso di impegno in tutta la Toscana. Gli Angeli del bello contrastano il degrado con un atto d’amore che anche i cittadini avvertono come senso del bene che prevale sempre e che corrisponde a quell’immagine e profilo che vogliamo per la nostra Regione. La bellezza è evoluzione della società, è evoluzione della civiltà , il perseguirla attraverso il riparare a sbagli altrui senza chiedere nulla in cambio, facendolo in modo disinteressato, ma per senso di civiltà, è straordinario”.

Insieme al presidente Giani era presente il presidente della Fondazione degli Angeli del bello di Firenze Giorgio Moretti, la vice sindaca di Firenze Alessia Bettini e la rappresentante del consolato onorario dell’Ucraina Oxana Polataitchouk.

“Abbiamo voluto con noi qui Oxana- spiega Giani- perché interpreta quei valori che gli Angeli del bello portano avanti, espressione di gentilezza; è con noi dall’inizio di questa guerra, nei nostri incontri. Anche oggi è giusto che sia qui”.

Presenti anche la sindaca di Lastra a Signa Angela Bagni, l’assessora alla gentilezza del Comune di Bagno a Ripoli Eleonora Francois, l’assessora all’ambiente e decoro urbano di Scandicci Barbara Lombardini, l’assessora alla cittadinanza attiva del Comune di San Giovanni Valdarno Nadia Garuglieri, l’assessore all’associazionismo di Scarperia San Piero Elena Serotti, l’assessora alla gentilezza di Calenzano Laura Maggi, il consigliere del Comune di Montecatini Karim Toncelli

“Con grande riconoscenza – ha dichiarato il presidente della Fondazione degli Angeli del bello di Firenze Giorgio Moretti- riceviamo dal presidente Giani, ringraziando anche il Consiglio regionale della Toscana, il Pegaso d’Oro . E’ un grande riconoscimento di un’iniziativa nata a Firenze 12 anni fa, che ha contagiato tante città toscane e non solo. E’ certamente un traguardo importante ma che noi vogliamo considerare come un ulteriore punto di partenza per coinvolgere anche altre città. Operare sul territorio per ridare decoro e bellezza alle nostre città è una grande azione civica; ritrovando questo spirito e disseminandolo in ognuno di noi possiamo raggiungere obiettivi impensabili; gli Angeli sono una dimostrazione che tutto questo è possibile”

La Fondazione Angeli del bello nasce nel settembre 2010 con l’obiettivo di contribuire in modo fattivo al risveglio del senso civico nel nostro paese partendo da Firenze . Raccoglie oltre 3500 fra iscritti e volontari e è diventata un modello per molte città in Toscana e anche fuori regione.

“Un riconoscimento importante, in questa settimana piena di eventi grazie al Festival dell’Italia Gentile, una kermesse ‘diffusa’ in tutta Firenze dedicata alla Gentilezza nei più svariati settori. – ha concluso la vicesindaca Alessia Bettini – Gli Angeli del Bello incarnano appieno i valori che con questo Festival vogliamo promuovere, senso civico, rispetto dei beni comuni e degli spazi condivisi, amore per la città e voglia di mettersi a disposizione. Sono una realtà conosciuta e consolidata che si prende cura della nostra città, un punto di riferimento, ormai,per la tutela di bellezza e decoro degli spazi urbani condivisi. Negli anni sono ‘cresciuti’ e hanno portato la loro esperienza anche oltre Firenze e speriamo che continuino a diventare ‘grandi’. Il Pegaso d’Oro è davvero un segnale di attenzione e un motivo di orgoglio”.

Tutti i numeri degli Angeli del bello al 2021

3.500 iscritti alla Fondazione

oltre 8.000 iscritti alla newsletter

più di 300 volontari attivi ogni settimana

1 coordinatore / 1 operatore

più di 14.000 ore dedicate a Firenze ogni anno nelle diverse attività, equivalenti a 1.400 ore uomo/mese, paragonabili ad una organizzazione con 17 operatori

Le collaborazioni

Comune di Firenze e Ufficio Unesco

Alia Servizi Ambientali SpA

Soprintendenza Bapsaeper le province di Firenze, Pistoia e Prato

Tribunale e dipartimento Giustizia Minorile di Firenze Uepe, Asl – Ser.D.

Organizzazioni di accoglienza migranti e minori non accompagnati

Più di 15 scuole e università per stranieri

Attività principali

Cura del Verde

Più di 30 Gruppi con 3 Parchi Monumentali

CamminPulendo almeno 10 interventi al mese

Rimozione scritte

500.000 Mq di muri ripristinati, 350 km di strade riportate al loro decoro

1 Protocollo d’Intesa con la Soprintendenza

1 idropulitrice donata da Findomestic Banca Spa, 1 LASER Blaster donato da El.En Spa di Calenzano

#cambiagesto:

campagne di sensibilizzazione contro l’abbandono dei mozziconi di sigarette nell’ambiente: 5 eventi e più 4000 posaceneri portatili distribuiti

Cancelli sempre aperti

collaborazione con Polo museale della Toscana per Ville Medicee

Collaborazione con ADSI ed altre realtà

Micropulizia cartelli:

ripristinati più di 100 cartelli nel Centro storico

Progetti

Casa del Bello per Firenze: inaugurazione dello spazio aperto di partecipazione e cittadinanza attiva, dove promuovere il rispetto dell’ambiente e l’educazione al civismo.

Custodi del Bello per Firenze: progetto nazionale di integrazione per la tutela delle persone più fragili. Formazione, lavoro, cura dell’ambiente e del patrimonio culturale:

1 squadra di lavoro composta da 1 caposquadra e 4/5 componenti

20 persone impiegate/170 giorni lavorati/5.595 ore svolte

Ripristinati 23 beni notificati

Accolte oltre 150 richieste da Privati

Angoli ritrovati

Piazzetta dei Tre Re, Piazza San Simone, Piazza del Giglio, Piazza del Limbo, Chiasso Altoviti, Via del Canneto, Via della Stufa, Via de’ Pandolfini, Via Teatina, Vicolo della Vergogna, Facoltà di Agraria…

Il Bello è contagioso

3 Comuni in Italia (Verona, Ascoli Piceno e Napoli) + Jesi

9 Comuni in Toscana: Pontassieve, Bagno a Ripoli, Borgo San Lorenzo, Lastra a Signa, Bibbiena, Montecatini Terme, Scandicci, Impruneta, Empoli, San Piero a Sieve e San Giovanni Valdarno

Per l’anno 2021:

Angioletti del Bello: progetti on line con 4 scuole elementari

Il Bello dei Ragazzi: organizzati più di 10 eventi online con 2 Istituti Superiori

Il Bello delle Aziende: coinvolte 4 aziende con interventi in parchi e giardini

Mezzi

Un Caddy donato da Toscandia Spa

Un Doblò donato da Arval

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.