Quantcast

Livorno, ritirati licenziamenti alla Iss Palumbo: la soddisfazione della Regione

Fabiani: "Il confronto deve rimanere aperto, e ad ogni livello, per chiarire il ruolo e il futuro di Eni nel territorio livornese”

“Quando di fronte alle situazioni di crisi si mette al centro la volontà di mantenere aperto il dialogo, i risultati arrivano e i posti di lavoro si salvano”.

Il consigliere del presidente Eugenio Giani per il lavoro, Valerio Fabiani, esprime la soddisfazione della Regione Toscana per la positiva conclusione della vicenda della Iss Palumbo, azienda che opera all’interno della raffineria Eni di Livorno, e che al tavolo di confronto promosso da Arti Toscana con sindacati e istituzioni ha comunicato il ritiro dei 35 licenziamenti che aveva annunciato a fine 2021.

“Un ringraziamento – prosegue – va a tutti i protagonisti di questo tavolo, Iss, Eni, sindacati, lavoratori, istituzioni, per il senso di responsabilità mostrato in un confronto che ha consentito di non perdere posti di lavoro in una realtà che già conosce problemi di occupazione. Adesso – conclude Fabiani – il confronto deve rimanere aperto, e ad ogni livello, per chiarire il ruolo e il futuro di Eni nel territorio livornese”.
 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.