Quantcast

“No alla deregulation”, anche la Rete dei comitati della Toscana aderisce al presidio

Sit-in oggi (26 gennaio) davanti al consiglio regionale

Anche la Rete dei comitati Toscana aderisce al presidio regionale contro quello che viene definito un “assalto al paesaggio” e al territorio” e contro la deregulation che si svolgerà oggi (26 gennaio) a Firenze, davanti al consiglio regionale.

“Come Rete dei comitati appoggiamo e condividiamo con grande determinazione la manifestazione indetta spontaneamente dai vari comitati e associazioni ambientaliste toscani – si legge nella nota -. Una protesta contro la legge regionale n. 47, approvata a fine novembre scorso, contro la proposta di legge n. 59 di modifica della legge urbanistica, contro la proposta di legge n. 92 di modifica alle leggi 10/2010 e 65/2014  contro la nuova normativa forestale, di dubbia costituzionalità. Vogliamo difendere in particolare la legge urbanistica 65/ 2014 ( Legge Marson) e le sovraordinate normative nazionali e regionali, come il piano paesaggistico 2015. Combattiamo questa voglia scellerata di realizzare un’inammissibile deregulation”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.