Quantcast

Riflettori puntati sui viaggi di lusso in Italia e in Toscana

Si conclude a Firenze Duco Italy

Riflettori puntati sui viaggi di lusso in Italia e naturalmente anche in Toscana. Si conclude in alcuni dei più importanti hotel di lusso di Firenze la tappa italiana della terza edizione di Duco Travel Summit, l’evento internazionale dedicato al turismo di alta gamma per far incontrare operatori e buyers. Un fitto programma, dal 19 al 22 luglio, che si è svolto in esclusivi luoghi di accoglienza della città nei quali durante il giorno, con incontri di quindici minuti, domanda e offerta si sono incontrati, per poi proseguire con eventi notturni e tre post tour dedicati.

Duco raccoglie i migliori operatori turistici, consulenti di viaggio, albergatori e aziende che organizzano sul posto i servizi logistici, provenienti da tutta Italia.

Appetito è il tema scelto come filo conduttore per questa edizione e Toscana Promozione è il principale sponsor dell’evento. Quest’anno il tema scelto come filo conduttore del programma è “Appetito” e Toscana Promozione Turistica è main sponsor dell’evento. A Duco Italy, ideato da Carolina Perez, hanno partecipato 150 buyers internazionali di mercati di rilievo come Stati Uniti, Canada, Regno Unito ed Europa.

“Si tratta di una formula vincente – commenta la vicepresidente della Toscana e assessora all’agroalimentare, Stefania Saccardi – per parlare al mondo delle eccellenze italiane e ringrazio l’organizzatrice Carolina Perez di aver scelto la Toscana per farlo, offrendo un’occasione preziosa al nostro territorio. Quest’anno, con Duco, la Toscana e Firenze parlano al mondo con il loro cibi e l’enogastronomia, tema trasversale che racconta perfettamente la qualità delle produzioni e la maestria degli operatori toscani. Ma soprattutto questa manifestazione conferma quanto il cibo si intrecci con la cultura, non solo materiale, di questa regione: una rapporto intimo e virtuoso che aiuterà, in questo momento così particolare e complesso, a rilanciare il movimento turistico”.

“La Toscana è ancora una volta protagonista di questo settore – aggiunge l’assessore al turismo, Leonardo Marras – , in grado di misurarsi ed offrire al turista un’accoglienza esclusiva. Una grande destinazione che riesce a costruire proposte dinamiche e in linea con le esigenze dei luxury traveler. Sostenere l’organizzazione di Duco è una grande opportunità per il nostro territorio, che abbiamo deciso di cogliere insieme ai principali operatori del settore, confermando la storica ospitalità che permette di individuare la Toscana tra le più importanti mete nel mondo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.