Quantcast

Giani: “Siamo ancora immersi nella pandemia” foto

Il governatore a una manifestazione a Lucca: "Non è esclusa una nuova ondata a ottobre".

Siamo ancora immersi dentro la pandemia: mi pare impensabile che dopo tre ondate, pur in presenza del vaccino, non avremo una nuova ondata in ottobre. Dobbiamo essere in grado di dover dare risposte adeguate e essere consapevoli che non è finita”: lo ha dichiarato il governatore toscano Eugenio Giani durante il suo intervento al Forum Cittadino Ripensare la salute al tempo della pandemia che ha chiuso la quindicesima edizione di CardioLucca 2021, il grande evento scientifico lucchese organizzato da Francesco Bovenzi direttore della Cardiologia dell’ospedale San Luca che ha fatto registrare la partecipazione di centinaia di specialisti, gran parte con la formula della formazione a distanza.

Dobbiamo evitare gli errori dello scorso anno – ha aggiunto Giani – ma sono contento dei risultati della vaccinazione grazie agli 80 hub pubblici regionali e all’impegno del mondo del volontariato e dei singoli volontari, molti dei quali medici in pensione”. Giani, che si è complimentato con Bovenzi per i contenuti scientifici proposti dal convegno, definito “di assoluto prestigio”. Parlando poi della delicata questione della crescente spesa sanitaria alla luce dell’emergenza sanitaria a dichiarato che “la pandemia non è un fatto transitorio, non è un’esperienza finita. In Toscana sono serviti 180 milioni di euro per fare fronte alle spese, dei quali solo 80 resi dallo Stato. Se la spesa sanitaria in Toscana supererà l’80 per cento del bilancio, sarà necessario fare tagli alle risorse destinate ad altri settori. Se il Governo nel prossimo anno non troverà adeguati finanziamenti per le tutto sarà più difficile da gestire, fermo restando che nessuno dei 45 ospedali toscani sarà chiuso. Su Lucca sono stati fatti investimenti per riqualificare il Campo di Marte anche come luogo vaccinale e per accrescere l’assistenza di cure intermedie”. Nell’ultima giornata di lavori condotta da Michele Mirabella hanno preso parte numerosi esponenti istituzionali. Il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini ha consegnato le Targhe della Cultura CardioLucca 2021. La direttrice generale Asl Maria Letizia Casani ha dedicato quella a lei consegnata a tutto  il personale della Asl Toscana nord ovest per la professionalità e la disponibilità evidenziate durante l’emergenza Covid e per il gioco di squadra che ha permesso di raggiungere importanti obiettivi.

Spiccano poi le targhe riservate alle associazioni di volontariato per la grande abnegazione e professionalità dimostrata in questi difficilissimi mesi di pandemia: Caritas, Croce Rossa, Croce Verde e Misericordia di Lucca. “In queste tre giornate di intensi lavori scientifici – ha concluso Bovenzi – CardioLucca ha interpretato al meglio la crescente esigenza di far rivivere un innovato scenario formativo, grazie al contributo delle più autorevoli energie intellettuali che sono intervenute. La pandemia non è ancora conclusa, per questo il Forum Cittadino in programma ha rappresentato un’ampia opportunità di confronto con le istituzioni regionali, provinciali, cittadine e aziendali sulle più attuali tematiche di salute pubblica ospedaliera e territoriale nella pandemia. È il momento di lavorare insieme con più impegno, di accrescere l’umanizzazione e la ricerca clinica, di avere disponibili più tecnologie, maggiori risorse umane, sviluppo della sanità digitale e un flessibile utilizzo delle reti per il paziente acuto e cronico. Parallelamente occorre ripensare a garantire un tessuto sociale migliore, protetto da un sistema sanitario completo ed efficiente, fidelizzato al territorio dove gli investimenti nella salute pubblica saranno la premessa fondante per l’istruzione scolastica, la tutela del lavoro ad ogni livello e lo sviluppo economico territoriale. Da CardioLucca è partito oggi un preciso messaggio di fiducia e di speranza, l’augurio di un mondo migliore grazie alla campagna vaccinale, ma anche più ecosostenibile, di pari dignità, di uguaglianza e di rispetto sociale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.