Quantcast

Dodici Comuni dell’hinterland e il capoluogo insieme per la ‘Grande Firenze’

Accordo per un regolamento condiviso su alcuni settori di governo come urbanistica, turismo e sicurezza

Sì dei sindaci di Firenze e di Bagno a Ripoli, Calenzano, Campi Bisenzio, Fiesole, Impruneta, Signa, Lastra a Signa, Pontassieve, Scandicci, Sesto Fiorentino e Vaglia alla proposta di un regolamento condiviso su alcuni settori di governo. Le novità sono emerse nell’incontro in Palazzo Medici Riccardi

Via libera dei 12 sindaci della Grande Firenze per creare un’associazione intercomunale e un regolamento comune a  Firenze, Bagno a Ripoli, Calenzano, Campi Bisenzio, Fiesole, Impruneta, Signa, Lastra a Signa, Pontassieve, Scandicci, Sesto Fiorentino e Vaglia.

Dall’incontro convocato stamani dal sindaco della Città Metropolitana Dario Nardella nella Sala Luca Giordano di Palazzo Medici Riccardi emerge una risposta tangibile e di prospettiva nel tempo del post-covid, per un’area tra le più dinamiche e forti d’Italia in termini di occupazione, export e produttività.

Si accoglie dunque la scommessa dell’unità amministrativa e del rilancio economico guardando al dopo emergenza sanitaria.
Ai consigli comunali dei 12 Comuni sarà sottoposto nelle prossime settimane un documento programmatico e un regolamento che disciplini in modo comune le attività in alcuni settori di governo: urbanistica (pianificazione strutturale intercomunale); turismo e attrazione di investimenti; promozione economica; sicurezza urbana (integrando l’operato delle polizie locali); ambiente; infrastrutture e mobilità; servizi alla scuola; appalti e gare; consulenza legale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.