Le Frecce Tricolori nei cieli di Marina di Massa: tutti col naso all’insù per le esibizioni della pattuglia acrobatica foto

In migliaia sotto al sole all'Air Show

Il rumore dei rombi di motore, e poi l’arrivo, attesissimo, della pattuglia acrobatica nazionale.

Air Show Frecce Tricolori

Uno sguardo al cielo, ed eccoli arrivare dalle Alpi Apuane verso il mare. E tutti con il naso all’insu’, a fare foto e video mentre i piloti hanno disegnato il tricolore. 

I voli acrobatici delle Frecce tricolori, momento clou dell’Air Show, iniziato alle 16 del pomeriggio di oggi (24 luglio) sono stati preceduti da esibizioni dell’elicottero 118 Hems Regione Toscana, che ha la sua base all’aeroporto del Cinquale, velivoli C26, velivolo acrobatico Cap 231, velivolo acrobatico civile Cap 232, pattuglia civile velivoli Fly Roma, velivolo acrobatico civile Pitts 2SB, velivoli acrobatici Rw8, elicottero ed imbarcazioni della Guardia di Finanza, la simulazione intercettazione contrabbandieri, velivoli della 46°Aerobrigata di Pisa con lancio paracadutisti incursori, elicottero del 15° Stormo Sar.

Un evento, quello a Marina di Massa, accolto con fervore dal sindaco Francesco Persiani, patrocinato dall’Aeroclub d’Italia e dal comitato olimpico nazionale italiano, che ha visto la presenza sul lungomare di migliaia e migliaia di persone. Cittadini, turisti, famiglie interne, tanti bambini, arrivati anche dalla Versilia, per  godersi uno spettacolo emozionante e carico di adrenalina.

La manifestazione aerea si sarebbe dovuta svolgere due anni fa, nel 2020 ma fu annullata e rimandata a causa della pandemia Covid. Senza contare che le Frecce Tricolori, orgoglio italiano,  erano assenti dai cieli apuani da ben 18.

“Il 313° Gruppo, quello delle Frecce Tricolori, è un reparto che ha il compito di rappresentare l’Aeronautica, la squadra, la nostra nazione – ha spiegato il colonnello Stefano Vit, comandante della pattuglia, appena tornata dal Air Tatoo di Gloucestershire, il più grande air show del mondo.

Direttore dell’evento, riuscitissimo, Vittorio Cucurnia, con accanto il presidente dell’Aeroclub di Lucca Lorenzo Rossi.

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.