Quantcast

Taglio del nastro per la Florence Biennale alla Fortezza da Basso

Il sindaco di Firenze Dario Nardella: "Serve un nuovo patto tra la cultura e la politica"

Si è inaugurata questa mattina (23 ottobre), alla presenza di un foltissimo pubblico, la XIII Florence Biennale, mostra internazionale di arte contemporanea e di design, alla Fortezza da Basso di Firenze.

Il taglio del nastro è avvenuto nell’area teatro del Padiglione Spadolini alla presenza di alla presenza di Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana; Dario Nardella, sindaco di Firenze; Pasquale Celona, presidente di Florence Biennale; Piero Celona, vicepresidente di Florence Biennale; di Andrea Pessina, soprintendente Archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Firenze e le province di Pistoia e Prato; Lorenzo Becattini, presidente di Firenze Fiera; Umberto Cabini, presidente di Fondazione Adi; Fortunato D’Amico, curatore del padiglione Cavaniglia e di Fondazione Pistoletto Città dell’Arte; Jacopo Celona, direttore di Florence Biennale.

In particolare il sindaco ha parlato della mostra, come di una chiara dimostrazione della volontà di ripartenza di Firenze e della cultura in generale; Nardella ha anche sottolineato “la necessità di un nuovo patto tra la cultura e la politica, perché gli artisti hanno bisogno di un mercato dell’arte che riparta, sia per un grande progetto sociale, sia per un sogno, perché sono gli artisti che ci aiutano a sognare”.
Da parte sua il presidente della giunta regionale della Toscana, Eugenio Giani, ha augurato “lunga vita alla Florence Biennale per la capacità d’iniziativa, che fa bene all’arte, e perché dopo i problemi a livello mondiale causati dalla pandemia è riuscita a portare comunque a Firenze quasi 500 tra artisti e designer”.

Con 465 artisti e designer provenienti da 71 nazioni, la XIII Florence Biennale è diffusa alla Fortezza da basso sia nel Padiglione Spadolini, sia nel Padiglione Cavaniglia; qui, in particolare si trova una delle nocvità di questa edizione, ovvero lo special concept curato da Fortunato D’Amico con le installazioni di oltre 60 artisti, selezionati in chiave interdisciplinare e multiculturale, i quali si sono impegnati a realizzare opere individuali e collettive, sul tema della mostra: EternalFeminine | EternalChange. Concepts of femininity in contemporay art and design.

Un’altra novità è costituita da il Premio del pubblico che per la prima volta sarà assegnato grazie a un sistema di valutazione popolare tecnologicamente avanzato messo a punto nell’ambito della partnership tra la manifestazione e Fynd.art, una piattaforma austriaca per la promozione dell’arte. L’opera più scansionata dagli smartphone del pubblico che visiterà la mostra si aggiudicherà il premio.

“Ancora una volta, la presenza di 500 artisti provenienti da ogni parte del mondo testimonia l’altissimo livello raggiunto dalla manifestazione”. Ha sottolineato il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, durante la cerimonia di apertura ufficiale.

“Veniamo da un periodo difficile, duro, condizionato dall’emergenza Covid – continua il presidente – Questa risposta eccezionale di partecipazione da parte degli artisti esprime il desiderio forte di ripartire e condividere le proprie realizzazioni con un pubblico che in Toscana è sempre molto attento a tutto ciò che ruota intorno all’arte e al design, i due ambiti principali della Biennale”.

“Infine – conclude Giani – vorrei di nuovo sottolineare il regalo offerto da Firenze in questa parte finale di ottobre agli appassionati di arte contemporanea, con la presenza a Palazzo Strozzi della mostra dedicata a Jeff Koons. Una combinazione davvero eccezionale della quale mi auguro in molti potranno godere”.

Questa edizione della Florence Biennale proseguirà fino al 31 ottobre – con ingresso a pagamento di 10 euro (ridotto 7 euro, convenzioni 5 euro) – con orario 10-20, esclusi lunedì 25 (la mostra è chiusa) e domenica 31 (chiuderà alle ore 19).

Ulteriori informazioni e programma dettagliato delle premiazioni e degli appuntamenti della mostra sono disponibili al sito web www.florencebiennale.org.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.