Quantcast

Gli Uffizi tornano alla massima capienza, la Cgil: “No agli affollamenti nelle sale”

Il sindacato: "Con lo stato di emergenza e il rischio contagio crediamo che la massima capienza non possa essere mai superata"

Le Gallerie degli Uffizi tornano alla massima capienza (fino a 900 visitatori complessivi agli Uffizi e 450 a Palazzo Pitti) e viene meno l’obbligo di mantenere almeno un metro di distanza nelle sale.

“Tornare alla normalità non vuol dire perpetrare gli errori del passato – commenta la Fp Cgil – Da anni denunciamo il problema delle compresenze nelle sale e degli affollamenti, che l’amministrazione non ha mai voluto realmente affrontare. Con lo stato di emergenza e il rischio contagio crediamo che la massima capienza non possa essere mai superata, e occorrono sistemi contro gli affollamenti delle singole sale. E’ necessario il coinvolgimento delle organizzazioni sindacali e dei rappresentanti dei lavoratori alla sicurezza del comitato di verifica per i protocolli Covid. Chiediamo alla direzione delle Gallerie degli Uffizi risposte sulle misure da attuare per evitare gli affollamenti delle singole sale, per garantire una miglior fruizione dell’offerta museale al pubblico e per assicurare salute e sicurezza alle lavoratrici e ai lavoratori”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.