Quantcast

Torna il Festival del Giallo Pistoia per l’undicesima edizione dell’evento

Mare e misteri: giallo Mediterraneo e altre narrazioni, questo il tema per il 2021

Dopo lo slittamento forzato imposto dalla pandemia, torna il Festival del giallo Pistoia. L’undicesima edizione della manifestazione, che si svolgerà dall’8 al 10 ottobre a Pistoia, nella biblioteca comunale San Giorgio, è stata presentata questa mattina a palazzo del Pegaso.

Mare e misteri: giallo Mediterraneo e altre narrazioni, questo il tema dell’undicesima edizione. La manifestazione è divenuta un appuntamento di riferimento, nel panorama dei festival legati alla letteratura “gialla” in Italia.

“Dove c’è cultura, dove c’è letteratura, deve esserci la cittadinanza”, dice il presidente del consiglio regionale, Antonio Mazzeo, che saluta il ritorno del Festival in presenza. “Ringrazio gli organizzatori, non era scontato che questa edizione si svolgesse. So che sarà tutto più complicato, ma sarà anche tutto più bello. Questa, come altre iniziative danno il senso di una Toscana che è ripartita, grazie al lavoro fatto sui vaccini, del quale possiamo sentirci orgogliosi”.

Oggi, aggiunge il presidente, “è bello vedere che la gente torna a incontrarsi e, in questo caso, a innamorarsi della lettura, che ti scuote il cuore, l’anima e la mente. Dove c’è cultura c’è libertà. Le porte del consiglio regionale, il luogo più alto di democrazia della Toscana, sono sempre aperte per chi investe sulla cultura”.

“Ho avuto la fortuna di veder nascere il Festival del giallo, che oggi torna a rivitalizzare un luogo di cultura per eccellenza, la splendida biblioteca San Giorgio del Comune di Pistoia – dice la consigliera regionale Federica Fratoni, che fa parte dell’ufficio di presidenza dell’assemblea toscana – Con una manifestazione di questo livello, Pistoia si conferma capitale della cultura. La lettura è stata un mezzo per sentirsi meno soli durante il periodo difficile del lockdown, ora non può essere relegata a una dimensione individuale, ma aprirsi al confronto e alla crescita”.

L’assessore alla cultura del Comune di Pistoia, Margherita Semplici, ringrazia “la Regione Toscana che ha assicurato anche un contributo alla manifestazione. Con questa edizione, torniamo ai canoni regionali. Ringraziamo gli organizzatori e la direttrice Rasetti, che hanno creduto negli anni a questo vestival e hanno sempre avuto un’importante presenza di pubblico. Siamo sicuri che anche quest’anno sarà così, nonostante le restrizioni e i numeri contingentati: molte iniziative segnano già il tutto esaurito”.

Alla conferenza stampa sono intervenuti anche Giuseppe Previti, presidente dell’associazione Amici del Giallo del Pistoia, che promuove il festival, accompagnato dai soci Moreno Guasti e Franco Burchietti, la direttrice della biblioteca San Giorgio del Comune di Pistoia, Maria Stella Rasetti. “Il mare, il Mar Mediterraneo, sarà il tema del Festival, gli ospiti saranno circa quaranta, su tutti Maurizio De Giovanni, che ci onora ogni anno della sua presenza, ma anche Marco Vichi, Leonardo Gori, Franco Forte, Valerio Calzolaio, Gino Vignali, che ha dato vita al duo Gino & Michele ed è diventato anche lui scrittore di gialli – ricorda Giuseppe Previti – Non è stato facile realizzare questa edizione, che abbiamo dovuto ritardare di qualche mese, ma l’abbiamo fatto con il proposito di riuscire a tornare in presenza, come ci chiedevano anche gli autori. Ci conforta poter dire che non è mai venuto meno l’appoggio delle scuole. Ripartiamo dal Mar Mediterraneo, che unisce le regioni che vi si affacciano e rappresenta tutte le popolazioni”.

“Viviamo l’emozione della ripresa dell’attività in presenza – dice Maria Stella Rasetti – Si può dire che la biblioteca San Giorgio è nata e cresciuta insieme al Festival del giallo, con le iniziative che lo accompagnano durante tutto l’anno. Grazie all’aiuto dei nostri lettori, abbiamo scoperto che il giallo, il noir, non è un genere minore della letteratura. C’è una passione particolare, che trova nell’incontro diretto con gli autori un’occasione di confronto: la cena e la colazione con l’autore sono una nostra proposta”.

Tra le iniziative collaterali, la settima edizione del concorso letterario Giallo in Provincia (la scadenza del bando è il 31 ottobre), il secondo concorso tra tre autori di romanzi gialli sottoposti ad una giuria di giovani lettori, la cui premiazione avverrà nel corso del Festival del giallo 2022. È stato promosso anche il concorso letterario Investigatori a scuola tra gli studenti degli istituti scolastici delle medie inferiori e superiori della provincia di Pistoia e viene bandita la quinta edizione del concorso per il 12esimo Festival del giallo in programma per la primavera del 2022.

Nel corso del festival verrà realizzata la trasposizione teatrale di un romanzo giallo di Franco Burchietti, che verrà portata in scena da una compagnia pistoiese, presso il teatro del Circolo Arci in località Bottegone.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.