Quantcast

Antonella Sbuelz vince il premio letterario Camaiore foto

La serata ha visto l’esordio del premio speciale Siae assegnato a un giovane under 35

Si è da poco conclusa la serata finale del XXXIII premio letterario Camaiore Francesco Belluomini: la vittoria è andata a Antonella Sbuelz con Chiedi a ogni goccia il mare  (Stampa 2009) che iscrive il suo nome nell’albo d’oro dopo quello di Ottavio Rossani, trionfatore dell’edizione 2020. Il responso è arrivato al termine dello spoglio delle schede consegnate a inizio serata dai cinquanta membri della Giuria Popolare, tratto distintivo e fiore all’occhiello di questa manifestazione.

A contendersi l’edizione 2021, oltre alla vincitrice, gli altri quattro finalisti individuati dalla giuria tecnica del Premio: Filamenti di Elisa Biagini (Giulio Einaudi Editore), Il bianco della luna di Nino De Vita (Editoriale Le Lettere), Bosco dell’essere di Stefano Lanuzza (Fermenti Editrice), L’ultimo turno di guardiadi Alberto Rollo (Manni Editori).

La serata ha visto l’esordio del premio speciale Siae assegnato a un giovane under 35 da una giuria tecnica di alto livello formata dalla presidente Rosanna Lupi, dal presidente della Società italiana degli Autori ed Editori Mogol, presente alla cerimonia assieme al direttore generale Gaetano Blandini, e dal maestro Gino Paoli. A vincere questo prestigioso riconoscimento è stata ancora Maria Sole Sanasi d’Arpe per L’incoscienza sensibile edito da Passigli Poesia, già vincitrice del Premio Camaiore Proposta 2021.

Novità del 2021 è stata l’esibizione del cantautore versiliese Guzzi, protagonista con le sue note degli intermezzi tra le premiazioni e la giovane cantante Sintesi, tra i vincitori della XV Poesia dei ragazzi, che si è esibita davanti al pubblico.

La serata è stata presentata dal dal duo Amerigo Fontani e Alessia Innocenti, la quale ha prestato la sua voce per la lettura dei testi poetici, indiscusse protagoniste della serata; a fare gli onori di casa, il Sindaco Alessandro Del Dotto, l’Assessore al Turismo Gabriele Baldaccini e la Presidente del Premio Rosanna Lupi, alla testa della Giuria Tecnica formata da Michele Brancale, Corrado Calabrò, Emilio Coco, Vincenzo Guarracino, Paola Lucarini e Renato Minore

Durante la serata finale sono stati consegnati i premi già assegnati dalla giuria tecnica e dalla presidente, e dalla presidente Lupi: “Il Camaiore Proposta – Vittorio Grotti” a Maria Sole Sanasi D’Arpe (“L’incoscienza sensibile”, Passigli Editori, con prefazione di Massimo Cacciari), “Il Premio Internazionale” a Attila F. Balazs (“Corpo indifferente”, Puntoacapo Editrice) e “Il Premio Speciale” a Umberto Piersanti (“Campi d’ostinato amore”, La Nave di Teseo). Mentre le menzioni speciali vanno a Mariella Bettarini (“Haiku alfabetici”, Il Ramo e la Foglia Edizioni), Sabrina De Canio (“Libera nos a malo”, Editrice Besjeda), Nicola Minicardi (“Umiltà degli scarti”, L’Argolibro Editore) e Riccardo Mazzamuto (“Divieto calpestare formiche”, Eretica Edizioni).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.