Ha commesso furti a Livorno e Grosseto, trovato con la droga a Pontedera

Si trova ora nel carcere Don Bosco

Deve rimanere in carcere per 9 mesi. Il cittadino tunisino di 26 anni residente a Pontedera è stato infatti condannato per un furto commesso in provincia di Grosseto. Nella giornata di ieri 21 settembre, lo hanno arrestato gli agenti della sezione anticrimine della polizia di Pontedera in collaborazione con i carabinieri di Albinia.

L’uomo era già sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per un furto commesso a Livorno pochi giorni fa e per il quale era stato arrestato in flagranza dalla Questura di quella città.

Al momento dell’arresto, il giovane è stato trovato in possesso di quasi due grammi di marijuana e per questo motivo è stato segnalato alla Prefettura di Pisa quale assuntore di sostanze stupefacenti. Terminati gli adempimenti di rito comprensivi anche dei rilievi foto dattiloscopici l’arrestato è stato condotto nella casa circondariale di Pisa.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.