Beccato a spacciare cocaina e portato in carcere foto

I finanzieri di Livorno lo hanno beccato a spacciare in piazza Garibaldi e per il 25enne della Tunisia sono scattate le manette ai polsi. 

Nel luogo, attenzionato da tutte le forze dell’ordine, il giovane è stato notato dai militari della guardia di finanza in quanto, con fare sospetto, aveva ceduto un involucro ad un cliente. Prontamente i Baschi Verdi in forza al Gruppo delle fiamme gialle labroniche lo hanno fermato, rivenendo sulla sua persona 8 grammi di cocaina e 800 euro in banconote di piccolo taglio, verosimilmente il profitto di precedenti cessioni di droga.

Senza fissa dimora, il cittadino tunisino è risultato irregolare sul territorio nazionale, essendo gravato da un decreto di espulsione e dall’ordine del questore di Livorno, risalente al mese di gennaio 2021, di lasciare il nostro Paese. Alla denuncia per spaccio si è aggiunta pertanto quella per inottemperanza al provvedimento 

Le Fiamme Gialle, sotto la direzione della procura della Repubblica di Livorno,  lo hanno quindi arrestato e portato in carcere alle Sughere, sequestrando lo stupefacente che sarebbe stato destinato alla piazza livornese, per il presumibile consumo anche da parte di giovanissimi.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.