Merce da Senegal, Tunisia e Turchia: a Livorno sanzioni fino a oltre 90mila euro

Redatti verbali durante lo sdoganamento

I funzionari dell’Adm di Livorno in servizio al reparto controlli allo sdoganamento, durante il periodo di formazione del personale neo assunto,  “training on the job”, grazie alla fattiva collaborazione in sede di verifica delle merci e al partecipato interesse dimostrato nei preventivi controlli documentali, hanno proceduto a redigere cinque verbali di constatazione con i quali sono state accertate difformità in relazione alla qualità, alla quantità e al valore.

In particolare sono state oggetto di accertamento due operazioni di importazione di oggetti di artigianato dal Senegal, due importazioni di calzature dalla Tunisia e una importazione di capi di abbigliamento dalla Turchia.

La somma dei maggiori diritti accertati è risultata essere pari a 8.640 euro con sanzioni da 38.100 a 90.500 euro.

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.