Beccato alla stazione di Pisa con tre tessere sanitarie rubate e denunciato

Controlli a tappeto in tutto il centro

Nella serata di ieri (1 luglio), sono svolti a Pisa nella zona della Stazione Centrale e lungo l’asse di Corso Italia e aree limitrofe, mirati servizi straordinari di controllo del territorio interforze, coordinati dalla questura e cui hanno partecipato pattuglie della polizia di Stato, dell’ Arma dei carabinieri, della guardia di finanza e della Municipale, finalizzati al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti e dei reati di microcriminalità.

Un cittadino della Nuova Guinea 24enne, sottoposto a controllo in zona Stazione, è stato denunciato alla procura della Repubblica per il reato di ricettazione, in quanto trovato in possesso di 3 tessere sanitarie ed un codice fiscale intestate ad un altro cittadino. Inoltre, il medesimo è stato anche segnalato alla locale prefettura ai sensi dell’articolo 75 del Dpr 309/90 come assuntore di stupefacenti, in quanto trovato in possesso di una dose di sostanza stupefacente di tipo hashish.

Inoltre, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica un cittadino tunisino 38enne ed un italiano residente a Poggibonsi per violazione della misura di prevenzione del divieto di ritorno a Pisa, disposto nei loro confronti dal questore di Pisa per anni 3 a causa dei loro precedenti, in quanto nel corso dei predetti controlli sono stati trovati a girovagare in centro città senza la prevista autorizzazione del questore e dunque in violazione della misura loro irrogata.

Nel corso del servizio sono state complessivamente identificate 45 persone, controllati  12 veicoli e 5 esercizi commerciali, senza ulteriori criticità.

Nella serata di giovedì, invece, a seguito di ordinanza specifica emessa dal questore è stato eseguito un servizio di controllo interforze del territorio al fine di contrastare il persistente spaccio di sostanze stupefacenti in zona Stazione e limitrofe. Sono stati controllati numerosi cittadini extracomunitari sotto i portici di viale Gramsci. Un cittadino senegalese con a carico numerosi precedenti specifici, insistentemente punto dal cane antidroga della guardia di finanza, è stato arrestato in quanto trovato in possesso di 23 grammi di hashish. Dopo aver trascorso la notte nelle camere di sicurezza della questura è comparso in giudizio ieri mattina, dove il giudice ha convalidato l’ arresto, disposto a seguito di richiesta dei termini a difesa nuova udienza nel merito per il 12 settembre , e applicato allo spacciatore la misura cautelare del divieto di dimora in provincia di Pisa

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.