Al Palio di Siena l’impegno dei veterinari nei controlli ai cavalli

Il palio torna dopo due anni di Covid

Dopo due anni di sosta causa Covid, torna il Palio di Siena e torna l’impegno dei veterinari del dipartimento di Prevenzione dell’Asl Toscana sud est nei controlli di vigilanza sanitaria e rispetto delle norme sul benessere animale durante tutti i passaggi che portano alla carriera, come le corse di addestramento e le previsite.

Il 22 e 23 giugno alla clinica il Ceppo di Monteriggioni, un’apposita commissione veterinaria comunale ha svolto gli accertamenti per verificare la rispondenza ai parametri biometrici dei cavalli considerati ottimali per correre il Palio. Contestualmente, i dirigenti veterinari dell’Asl hanno effettuato le opportune verifiche di identità degli equidi e i loro requisti sanitari.

Il servizio veterinario sarà impegnato anche nei giorni immediatamente precedenti al Palio, a partire dal 27 giugno, per verificare il rispetto delle norme sanitarie e di tutela del benessere animale durante le prove regolamentate, le prove successive alla Tratta dei cavalli, il corteo storico e la carriera vera e propria.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.