Droga drive al Poderaccio: fermato il pusher

Gli agenti si sono subito insospettiti non appena hanno notato un anomalo via vai di autovetture

Droga-drive al Poderaccio a Firenze: la polizia di Stato arresta un giovane cittadino marocchino e ne denuncia altri due

Tra il Poderaccio e via dell’Argingrosso, la polizia di Stato ha arrestato un cittadino marocchino di 22 anni con l’accusa di spaccio e detenzione ai fini di spaccio di cocaina.

I Falchi della squadra mobile di Firenze si sono appostati nella zona nell’ambito di uno specifico servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti disposto dalla questura di Firenze.

Gli agenti si sono subito insospettiti non appena hanno notato un anomalo via vai di autovetture che una volta fermate in via dell’Argingrosso venivano di volta in volta raggiunte in bicicletta da  cittadini stranieri provenienti da via del Poderaccio.

Di lì a poco i Falchi hanno assistito in diretta ad una serie di scambi di piccole confezioni tra i cosiddetti ciclisti e gli automobilisti.

Proprio in tale contesto, secondo quanto accertato, l’arrestato avrebbe venduto droga in almeno tre occasioni: poco meno di un grammo di cocaina in cambio di 40 euro ad un primo automobilista, tre dosi ad un altro autista per un 80ina di euro e un’ultima piccola quantità della stessa polvere bianca, ricevendo dal conducente di un’utilitaria una banconota da 20.

I poliziotti sono subito intervenuti fermando il pusher, i suoi tre clienti e recuperando tutta la sostanza stupefacente.

Addosso al 22enne sono poi state rinvenute altre 3 dosi di cocaina e i sospetti proventi dello spaccio.

Nel corso dell’attività la Squadra Mobile ha infine denunciato altri 2 cittadini marocchini di 20 e 23 anni, entrambi incensurati, sorpresi anche loro a spacciare in un’occasione ciascuno, con le stesse identiche modalità del loro connazionale finito in manette.

Tutti gli acquirenti sono stati invece segnalati quali consumatori di sostanze stupefacenti.

Sempre nell’ambito del contrasto agli stupefacenti, ieri sera la volante del Commissariato San Giovanni ha denunciato un 23enne albanese con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di cocaina e hashish. Poco dopo le 23 il giovane è stato intercettato in piazza Beccaria in sella ad un ciclomotore con a bordo un altro uomo. Alla vista della pattuglia i due si sono dati alla fuga: uno è scappato in scooter, facendo perdere le proprie tracce, l’altro è sceso dal mezzo e ha cominciato a correre.

Quest’ultimo durante la corsa si è liberato di 6 dosi di cocaina e di quasi 5 grammi di hashish, il tutto recuperato a terra dagli agenti che lo hanno raggiunto e fermato in via Ghibellina.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.