Malore mentre gioca a calcetto: muore a 52 anni

Rianimato dal medico del 118 e portato in ospedale, non ce l'ha fatta

Non ce l’ha fatta. E’ morto all’ospedale ieri sera (25 maggio).

L’uomo, Giuseppe Capozza, 52 anni, aveva avuto un malore durante un partita di calcetto a Livorno.

Le sue condizioni erano apparse gravissime fin da subito. Il 52enne si era accasciato improvvisamente a terra e i soccorsi, allertati dagli altri giocatori, erano stati immediati.

Il medico del 118, con i volontari della Misericordia di Livorno e di Antignano, lo aveva rianimato, poi la corsa folle, in codice rosso, al pronto soccorso, dove il personale sanitario ha tentato di tutto per salvargli la vita ma il 52enne è deceduto dopo poche ore. 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.