Acquista in rete animali morti e imbalsamati: scattano sequestro e denuncia

Nei guai un 40enne di Calenzano

I militari dei Cites di Firenze hanno appreso, da un reparto di un’altra regione, che in privato cittadino aveva acquistato in rete esemplari morti.

I militari sono risaliti all’acquirente, un quarantenne di Calenzano e si sono recati nella sua abitazione per effettuare il riscontro. Effettivamente l’uomo è stato trovato in possesso di specimens CITES: nello specifico sono stati rinvenuti un teschio di tartaruga terrestre, un piccolo esemplare imbalsamato di 15 centimetri del genere Crocodilia spp e due Chamaeleo calyptratus essiccati.

Pur dichiarando di aver acquistato gli oggetti tramite la piattaforma di e-commerce Ebay, non era in grado di fornire la documentazione comprovante la legale provenienza degli stessi.

I carabinieri forestali hanno sequestrato gli animali e denunciato il proprietario perché aveva acquistato esemplari protetti senza la prescritta documentazione, come previsto dalla legge che disciplina i reati relativi all’applicazione in Italia della convenzione sul commercio internazionale delle specie animali e vegetali in via di estinzione (Cites), firmata a Washington il 3 marzo 1973.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.