Vende eroina ad un operaio: arrestato in flagrante

L'acquirente è stato segnalato alla prefettura

I carabinieri del Nucleo investigativo di Prato aggrediscono il mercato pratese dell’eroina: arrestato un cittadino pachistano in Piazza Ciardi, uno dei diversi pushern che commerciano eroina alla Stazione ferroviaria di Porta al Serraglio ed al vicino polo universitario.

Ieri (17 febbraio) verso le 15,30 i militari hanno ammanettato uno spacciatore 20enne del Pakistan per cessione di  stupefacenti. Poco prima, verso le 14,30, in Piazza Ciardi, è stato colto nell’atto di cedere, per il corrispettivo di 40 euro, eroina ad un operaio pratese di 30 anni e questi, previo sequestro della dose, verrà segnalato alla prefettura quale assuntore di stupefacenti.

L’arresto è frutto di un’attività di monitoraggio del pusher che era solito sostare quasi per tutto il giorno nel quadrante cittadino compreso tra, via del Serraglio, Piazza Ciardi, Piazza dell’Università, Stazione ferroviaria di Porta al Serraglio ed inoltre deriva dallo sviluppo della vicenda che il 3 febbraio ha portato all’arresto dell’uomo nigeriano che deteneva 86 grammi di eroina suddivisi e confezionati in 8 ovuli di cellophane, di una bilancina elettronica di precisione, di materiale atto al confezionamento delle dosi e di  555 euro in contanti, e che era solito nascondere la sostanza all’interno del telaio della bicicletta. Anche lui gravitava nel medesimo quadrante cittadino, mercato pratese dell’eroina, che è e sarà ormai aggredito quasi ogni giorno dalle attività investigative e di controllo del territorio dei carabinieri di Prato il cui impegno antidroga è continuo e costante con sequestri di stupefacente, denunce in stato di libertà ed arresti pressoché quotidiani.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.