Quantcast

Sale su una torre per protesta: “Mio figlio disabile è negativo da 10 giorni ma non riesce ad avere il green pass “ foto

La donna è pronta a fare lo sciopero della fame

È salita per protesta sulla torre di una miniera di Gavorrano, nella provincia di Grosseto. Il motivo quello che il figlio, un ragazzo con disabilità, nonostante sia negativo al tampone da oltre 10 giorni non riesce ad avere green pass, e quindi no può uscire di casa.

“Mio figlio – racconta la donna, Simona Vasile, in un video sui social – è un ragazzo con disabilità. Nonostante sia guarito dal Covid il 13 gennaio, non ha ancora ricevuto il green pass. È una condizione che riguarda molti, lo so, ma sono esasperata da questa situazione”

“Sono consapevole – ha aggiunto – di compiere un piccolo reato, ma non faccio nulla di pericoloso, se non per me stessa. Ho anche già avvertito i carabinieri del mio gesto” .

La donna da un’altezza di 10 metri ha annunciato di essere pronta a fare lo sciopero della fame.

Sul posto, sono intervenuti i carabinieri, i vigili urbani, la polizia municipale e  i sanitari del 118. La donna è tuttora al momento sulla torre, assistita e sorvegliata a vista. Il personale Arma si è fatto parte attiva per veicolare la problematica all’autorità preposta, al fine di addivenire ad una soluzione rapida.

Alla donna, poco fa, è stata consegnata certificazione verde, ed è scesa dalla torre.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.