Quantcast

Fermato dalla guardia di finanza con 81mila euro in contanti nel bagagliaio: denaro sequestrato

Il reato ipotizzato dai militari è di riciclaggio

Nel corso della quotidiana attività di controllo economico del territorio, i Baschi Verdi del Gruppo di Prato hanno proceduto, vicino ai un esercizio commerciale, al controllo di un automezzo condotto da un giovane di origini cinesi.

All’interno del vano bagagli, i finanzieri hanno rinvenuto una busta contenente oltre 81mila euro in contanti, in banconote di vario taglio.

Nell’immediatezza, il cittadino cinese ha riferito che il denaro era il provento lecito delle attività commerciali intestate a propri familiari e da lui gestite, destinato ad essere utilizzato per il pagamento degli stipendi dei dipendenti.

Tuttavia, i preliminari accertamenti – eseguiti tramite consultazione delle banche dati in uso al Corpo – hanno consentito di appurare una situazione reddituale non congrua rispetto alla somma rinvenuta, visto che le attività commerciali indicate dal cittadino cinese avevano registrato dei risultati di gestione negativi o debolmente positivi.

Determinante si è rivelata inoltre l’acquisizione di immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza dell’esercizio commerciale, dalle quali è emerso che, pochi attimi prima del controllo della guardia di finanza, l’individuo aveva ricevuto la busta con il denaro, brevi manu, da una donna non identificata.

Sulla base di tali risultanze, ritenendo che il fermato stesse trasportando la somma di 81mila Euro al fine di poterla trasferire o sostituire in modo da ostacolarne la provenienza delittuosa, i militari hanno proceduto al sequestro ed alla denunzia alla locale procura della Repubblica, ipotizzando il reato di riciclaggio di proventi illeciti.

 

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.