Muore al centro massaggi: la procura chiede l’autopsia

I carabinieri hanno posto sotto sequestro i locali

E’ morto mentre era in un centro massaggi di Prato, e la procura ha aperto un fascicolo di indagine, affidando al medico legale l’incarico di eseguire l’autopsia anche se, al momento, il decesso sembra dovuto a cause naturali.

Nel frattempo i carabinieri hanno posto sotto sequestro i locali.

La vittima è un 49enne, un fotografo residente a Impruneta.

La morte risale alla scorsa settimana e secondo la ricostruzione degli inquirenti l’uomo era nel locale, gestito da un cittadino cinese quando ha accusato un malore fatale.

Una dipendente ha subito dato l’allarme ma quando i mezzi del 118 sono arrivati sul posto ormai per l’uomo non c’era più niente da fare.

Il 49enne nella stessa giornata della morte si era sottoposto ad una visita cardiologica.

Ai carabinieri il compito di accertare se nel centro venissero fornite altre prestazione: al momento nessuna irregolarità è emersa.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.