Quantcast

Aggredita da un tassista: la cooperativa apre un procedimento disciplinare

Il sindaco di Firenze: "Ho subito segnalato il fatto al questore. Mi aspetto un’indagine approfondita e una pena esemplare"

E’ stata aggredita da un tassista in centro a Firenze. Il fatto è avvenuto in via Tornabuoni ieri (13 gennaio) poco dopo la mezzanotte. A renderlo noto è stata la Socota, la cooperativa dei tassisti fiorentini.

Una scena ripresa in un video, poi diffuso sui social, dove si vede chiaramente il tassista che prede a calci e schiaffi la cliente, una turista del Canada. Tutto sarebbe nato da una “lite” per il prezzo della corsa.

Sul posto è intervenuta la polizia

“La brutale aggressione del tassista della scorsa notte ad una donna è inaudita e deprecabile. – il commento del sindaco Dario Nardella –  Ho subito segnalato il fatto al questore. Mi aspetto un’indagine approfondita e una pena esemplare per questa persona, indegna di svolgere un servizio pubblico. Questa non è Firenze”.

Intanto la società cooperativa dei tassisti che, dopo aver preso visione delle immagini registrate, ha aperto un provvedimento disciplinare.

“Il 4242, società cooperativa tassisti (SoCoTa) – spiega l’azienda in una nota   è venuta a conoscenza di quanto accaduto la mattina del 13 gennaio n Via Tornabuoni tra un collega e una cliente. Presa visione del video, il 4242 condanna senza riserve il comportamento del collega, qualunque siano gli accadimenti in precedenza occorsi. Il 4242 ha già provveduto ad aprire un procedimento disciplinare per accertare i fatti ed eventualmente adottare gli atti previsti dallo Statuto e dal Regolamento Interno della Cooperativa per questi casi, fermo restando che ogni provvedimento relativo alla licenza non può che rientrare nella competenza esclusiva dell’amministrazione comunale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.