Quantcast

“C’è un uomo sul tetto”: madre e figlia terrorizzate chiamano la polizia. Il ladro finisce in cella

Inseguito e bloccato l'uomo è stato arrestato

La notte del 4 gennaio scorso, alle ore 5,30, la centrale operativa della questura di Massa ha ricevuto la richiesta di aiuto da parte di due donne, residenti nella zona di Poveromo. Le due stavano vivendo momenti di terrore, in quanto, da sole in casa, si erano rese conto della presenza di un malintenzionato sul tetto del primo piano che stava cercando di forzare una finestra. Nonostante la paura le due donne, madre e figlia, sono riuscite a richiedere i soccorsi tramite 113.

Una delle volanti presenti sul territorio si è fiondata sul posto e due agenti hanno individuato immediatamente la sagoma dell’uomo sul tetto dell’abitazione, chiaramente intento a forzare una finestra. Attesa l’imminente situazione di pericolo che si prospettava per le donne, i due poliziotti hanno scavalcato il cancello mentre il ladro, accortosi della presenza della polizia, si è lanciato dal tetto dandosi alla fuga ma, i due agenti, dopo averlo inseguito, lo hanno bloccato e arrestato.

L’uomo ora si trova in carcere a Massa.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.