Quantcast

Droga, Pisa al setaccio: due arresti. Uno spacciatore aveva nascosto lo stupefacente in una scarpa

In manette uno spacciatore beccato in centro a caccia di clienti

Contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti a Pisa. I poliziotti della sezione narcotici della squadra mobile, presenti in abiti civili hanno arrestato due cittadini tunisini.

Si tratta di un 33enne, finito in manette nell’operazione dello scorso 24 novembre, che aveva nei giorni scorsi aveva violato la misura cautelare del divieto di dimora. Gli investigatori, che lo avevano pizzicato in via Cavalca, hanno segnalato l’inadempienza alla procura della Repubblica, che ha chiesto ed ottenuto dal gip la custodia in carcere. Stanotte i poliziotti lo hanno notato in via San Frediano, evidentemente a caccia di clienti, e lo hanno arrestato e portato al don Bosco.

Altra operazione replicata venerdi sera: sempre nel centro storico gli agenti hanno fermato un cittadino tunisino 30enne, trovato in possesso di 11 dosi di cocaina e 55 euro. Dalla successiva perquisizione domiciliare è stata scovata un’ altra dose di cocaina, una bilancina di precisione e ben 3.065 euro, nascosti in una scarpa a sua volta occultata nel fondo di un armadio, ritenuti provento di spaccio e sequestrati al pari dello stupefacente. Al processo per direttissima l’arresto è stato convalidato e l’uomo è stato sottoposto alla misura cautelare dell’ obbligo di dimora con permanenza notturna in casa.

Le pattuglie della polizia di Stato hanno anche denunciato un cittadino nordafricano perché inottemperante all’ ordine di espulsione dal territorio nazionale, emesso nei suoi confronti dal questore di Grosseto lo scorso 6 ottobre e segnalato all’ufficio misure di prrevenzione della questura un 22enne di origini siciliane, inottemperante alle prescrizioni, impartitegli a causa dei suoi precedenti, con avviso orale del questore.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.