Quantcast

Pistola in pugno e volto travisato misero a segno una rapina in farmacia: divieto di ritorno a Follonica per tre anni

La rapina fu messa a segno a fine gennaio scorso

Divieto di ritorno a Follonica per tre anni. Il provvedimento adottato oggi (4 dicembre) dal questore di Grosseto, riguarda quattro persone, responsabili di una rapina a mano armata ai danni di una farmacia.

Nel pomeriggio del 29 gennaio 2021, in via della Repubblica a Follonica, due uomini con il volto travisato ed armati di pistola avevano fatto irruzione all’interno della farmacia Salus, rubando l’incasso dal registratore di cassa.

A seguito di attività investigativa concordata tra i carabinieri di Follonica, Napoli e Casoria, erano emersi gravi indizi di colpevolezza a carico di quattro persone, nei cui confronti era stata emessa ordinanza di custodia cautelare in carcere da parte del gup del tribunale di Grosseto e i responsabili erano finiti in cella a Grosseto, Siena, Benevento e Udine.

Tenuto conto della funzione giuridica delle misure di prevenzione, l’irrogazione del divieto di ritorno nel comune di Follonica per un periodo di tre anni da parte del questore di Grosseto rappresenta, a ragion veduta, un deterrente alla commissione di ulteriori reati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.