Quantcast

Affidato ai servizi sociali litiga con la compagna e finisce in carcere a Massa

A disporre la misura è stato il tribunale di sorveglianza

Affidato in prova ai servizi sociali, un 42enne del Marocco, residente da anni nella bassa Lunigiana, è stato arrestato ieri (22 novembre) dai carabinieri di Licciana Nardi.

L’uomo, a seguito delle condanne era stato ammesso all’affidamento in prova ai servizi sociali ma, la settimana scorsa, aveva dato in escandescenza litigando con la convivente, una giovane connazionale, e con la zia di quest’ultima, intervenuta a difesa della nipote.

Sul luogo della lite, a seguito della richiesta pervenuta al 112 da parte della zia della ragazza, si recavano icCarabinieri di Licciana Nardi che, una volta accertati i fatti, ne avevano dato immediata comunicazione al tribunale di sorveglianza di Massa che, valutata l’inosservanza delle prescrizioni previste dal percorso rieducativo, ha deciso di revocare al 42enne il beneficio dell’affidamento in prova, disponendo l’immediato accompagnamento in carcere dell’uomo.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.