Quantcast

Lo fermano per un controllo e dalla patente falsa emerge un ordine di carcerazione: portato in cella

Controllato dalla Municipale di Prato l'uomo è finito in carcere

È stato fermato dagli agenti della Municipale di Prato ieri (7 novembre) per un normale controllo di polizia stradale ed a suo carico è emerso un ordine di carcerazione emesso dalla corte di appello di Genova.

Il controllo nei confronti dell’uomo, un 35enne di nazionalità marocchina, è iniziato nel viale Chang Zhou dove ieri pomeriggio gli agenti hanno fermato l’auto chiedendogli di esibire la patente di guida.

Il documento straniero che è stato mostrato agli agenti non ha però ingannato l’occhio esperto ed attento degli operatori, dal momento che questo appariva difforme rispetto agli specimen diffusi dalle autorità competenti .

Di conseguenza l’uomo è stato denunciato per uso di patente falsa ed a seguito di più approfonditi controlli è anche risultato destinatario di un ordine esecutivo di carcerazione emesso dalla Corte di Appello di Genova.

L’uomo è stato quindi  condotto al comando di polizia Municipale e, stamani (8 novembre) è stato trasferito al carcere della Dogaia per scontare  pena detentiva emessa per reati in materia di stupefacenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.