Quantcast

Neonazismo, blitz all’alba: 26 indagati. Perquisizioni anche a Siena

L'indagine della Digos e della polizia postale è stata coodinata dalla procura di Napoli

Blitz all’alba di questa mattina (19 ottobre) da parte della Digos e della polizia postale che hanno perquisito le abitazioni di 26 persone, in 7 regioni italiane.

Tra i 26 indagati, residenti a Napoli, Caserta, Avellino, Roma, Torino, Ragusa, Lecce e Ferrara, ce n’è uno anche in Toscana, a Siena

L’indagine, coordinata dalla procura di Napoli, con direzione centrale della polizia di Stato, riguarda l’associaizone sovversiva di matrice neonazista.

Un’operazione, quella di oggi, per contrastare l’estremismo e il terrorismo.

Le investigazioni hanno riguardato condotte, secondo gli inquirenti, riconducibili ai gruppi organizzati di matrice neonazista, dediti a campagne di apologia del fascismo, negazionismo della Shoah, incitazione all’odio razziale e all’antisemitismo, attraverso chat e canali Telegram e Whatsapp, nonché a una costante attività di addestramento paramilitare.

Nell’indagine sono emersi stretti contatti con formazioni ultranazionaliste ucraine apertamente neonaziste, come il Battaglione Azov, Misantrophic Division, Pravi Sector e Centuria.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.