Quantcast

Agenti mimetizzati tra i passeggeri dell’autobus sorprendono all’opera un borseggiatore

Agenti mimetizzati tra i passeggeri dell’autobus sorprendono all’opera un borseggiatore

Agenti mimetizzati tra i passeggeri dell’autobus sorprendono all’opera un borseggiatore. Aveva sfilato il cellulare dalla tasca di un anziano

E’ accaduto a Firenze, e il ladro, un 41enne della Georgia, è finito in manette per mano della polizia

I poliziotti hanno notato in via XXVII Aprile una loro vecchia conoscenza – salire sulla linea 11, direzione Stazione. La corsa dell’autobus è continuata verso piazza della Calza dove il borseggiatore è entrato in azione dopo aver puntato un 80enne intenzionato a scendere dal mezzo. Ha infilato una mano nella tasca del giubbino della vittima asportando il suo telefono cellulare.

Il gesto è stato rapidissimo ma il cittadino straniero non ha fatto in tempo a dileguarsi: in pochi attimi è stato circondato dalla polizia ed è finito in manette.

Il cellulare rubato è stato recuperato e restituito al legittimo proprietario.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.