Quantcast

“Siamo corrieri, non schiavi”: i driver in appalto a Sda intrecciano le braccia

Al presidio è arrivata anche la solidarietà del sindaco Fossi, dell’assessore Artese, di Angelina Prisco presidente della commissione lavoro e del consigliere comunale Ballerini

“Siamo corrieri non schiavi”: sciopero oggi (11 ottobre), tutto il giorno,  dei driver che lavorano in appalto per Sda, con presidio (insieme a Filt Cgil e Uil Trasporti) di fronte alla sede Sda in via Allende a Campi Bisenzio.

Al presidio è arrivata anche la solidarietà del sindaco Fossi, dell’assessore Artese, di Angelina Prisco presidente della commissione lavoro e del consigliere comunale Ballerini.

Una agitazione, quella di oggi, che bissa quella di venerdì scorso: oggi pomeriggio è previsto un incontro tra i sindacati, le aziende degli appalti e la committenza.

“Senza risposte le mobilitazioni andranno avanti  – dicono i sindacati -. Le ragioni della protesta, che interessa un centinaio di driver, sono i carichi di lavoro eccessivi, il mancato rispetto dell’orario di lavoro, il mancato pagamento dell’indennità di cassa”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.