Quantcast

Luana D’Orazio, la procura di Prato chiude l’inchiesta: tre indagati

La ragazza morì inghiottita dall'orditoio.

La procura di Prato ha chiuso l’inchiesta sulla morte di Luana D’Orazio, la giovane operaia inghiottita dall’oorditorio e morta straziata.

Sono tre gli indagati, tutti accusati di omicidio colposo e rimozione delle cautele antinfortunistiche: i coniugi Luana Coppini e Daniele Faggi, titolare e gestore dell’azienda, e Mario Cusimano, tecnico addetto alla manutenzione dell’orditoio.  Il macchinario, infatti, secondo quanto ricostruito dagli investigatori, era privo della saracinesca di protezione,

Gli indagati avranno 20 giornidi tempo per chiedere di essere sentiti dal pm, e presentare memorie difensive.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.