Quantcast

Bloccato a Firenze mentre tentava la fuga, si impicca in carcere il presunto assassino di Chiara Ugolini

Lo ha reso noto il segretario del sindacato Uilpa, Gennarino De Fazio.

Bloccato a Firenze, dopo l’omicidio di Chiara Ugolini, Emanuele Impellizzeri, il presunto assassino, si è tolto la vita impiccandosi in cella a Verona.

A trovare il corpo senza vita sono stati gli agenti della polizia penitenziaria. Il giovane, oggi ( 27 settembre) avrebbe dovuto essere interrogato

Lo ha reso noto il segretario del sindacato Uilpa, Gennarino De Fazio.

L’omicidio risale al 5 settembre scorso:  il corpo senza vita di Chiara fu ritrovato dal fidanzato, con uno straccio imbevuto di candeggina in bocca.

Impellizzeri, residente nella stessa palazzina, fu fermato alcune dopo il ritrovamento del cadavere mentre fuggiva a bordo della sua moto lungo la A1. La Polstrada lo bloccò all’altezza dell’uscita di Firenze Impruneta.

Impellizzeri ammise subito con le forze dell’ordine di essersi introdotto nell’appartamento dei due giovani e di essere stato sorpreso dalla ragazza ma negò di averla aggredita

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.