Quantcast

Aggredisce gestori e clienti del bar: scatta il daspo urbano di 2 anni da Poggibonsi

È una 33enne italiana già conosciuta alle forze di polizia per reati contro la persona

Ha tenuto comportamenti pericolosi per la sicurezza pubblica la donna di 33 anni, italiana, già conosciuta alle forze di polizia per reati contro la persona, che è stata sottoposta al daspo urbano di 2 anni, emesso dal questore di Siena, Costantino Capuano.

Il divieto di accedere ad un locale del centro storico di Poggibonsi, e/o stazionare nelle vicinanze, meglio conosciuto come daspo urbano, è stato applicato per la prima volta nella nostra provincia, in seguito ad una serie di violenti episodi dei quali la donna si era resa protagonista, sfociati in numerosi interventi delle forze dell’ordine presso lo stesso locale.

Ultimi, in ordine di tempo, quelli verificatisi il primo fine settimana di settembre. La 33enne, in evidente stato d’ebbrezza alcolica, in più occasioni, ha aggredito sia il gestore del bar sia alcuni clienti, dando vita ad una discussione con un avventore, presto degenerata in una rissa con feriti, fra i quali anche un agente del commissariato di pubblica sicurezza intervenuto sul posto. Oltre al provvedimento di daspo nei confronti della donna, il questore Capuano aveva disposto anche la chiusura del locale per cinque giorni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.