Quantcast

Maltratta la moglie e i familiari: arrestato 49enne di Massa

Nell’autovettura in uso alla donna, è stato trovato occultato un apparecchio Gps che comunicava all’uomo tutti gli spostamenti del veicolo

Un 49enne massese è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari dai carabinieri di Massa, poiché da diversi mesi maltrattava ripetutamente la moglie ed i familiari.

Nel tardo pomeriggio di ieri (23 settembre), i militari hanno dato esecuzione ad un provvedimento di custodia cautelare di sottoposizione agli arresti domiciliari emesso nei confronti di un 49enne massese. L’uomo, nei mesi trascorsi, si è reso protagonista di diverse condotte vessatorie e moleste nei confronti della ex moglie, consistite anche nell’indebito monitoraggio, anche mediante l’utilizzo di un sistema GPS, di tutti gli spostamenti della donna, spesso culminate con vere e proprie aggressioni sia fisiche che verbali.

Ormai esasperata dall’insostenibile situazione venutasi a creare, la donna si è rivolta ai carabinieri della Stazione del capoluogo apuano, a cui ha raccontato i fatti ed il malessere che da tempo stava vivendo. Oltre ad essere sovente offesa o aggredita, i militari hanno potuto accertare che l’uomo aveva architettato e posto in essere una serie di accorgimenti volti a controllare tutte le abitudini della ex moglie, che veniva spesso seguita anche quando andava a fare la spesa o rincasava al termine dell’attività lavorativa. Sono state le continue visite a sorpresa da parte dell’uomo e la strana corrispondenza degli orari dei casuali incontri” a destare particolari sospetti negli inquirenti. Infatti, ad un successivo e approfondito controllo dell’autovettura in uso alla donna, è stato trovato occultato un apparecchio Gps che comunicava all’uomo tutti gli spostamenti del veicolo

Ritracciato e fermato dai carabinieri e, dopo le attività del caso, l’uomo si trova ora ai domiciliari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.