Quantcast

Merce contraffatta, a Massa Carrara le fiamme gialle sequestrano 4mila pezzi

Quattro i cittadini stranieri denunciati alla procura apuana

Anche per 2021 il comando provinciale della guardia di ginanza di Massa Carrara ha predisposto un piano anticontraffazione finalizzato al contrasto dell’abusivismo commerciale e della vendita di articoli contraffatti e/o insicuri, realizzato attraverso una mirata e costante attività di intelligence e di controllo del territorio volta ad individuare e reprimere l’introduzione sul mercato cittadino di merce illegale e non sicura.

Le fiamme gialle del gruppo di Marina di Massa, nel corso del periodo estivo, hanno intensificato i controlli eseguendo numerosi interventi sul litorale della provincia (Cinquale, Marina di Massa e Marina di Carrara).

Sono stati denunciati alla rocura della Repubblica di Massa per i reati contraffazione e ricettazione 4 cittadini stranieri.

In alcuni casi, invece, non è stato possibile identificare gli autori del reato, in quanto i venditori, alla vista dei finanzieri, si sono dati alla fuga abbandonando la merce sul lungomare.

Nel corso dei controlli, sono stati sequestrati oltre 4.000 articoli di pelletteria, calzature, occhiali ed altri accessori per l’abbigliamento di note griffe, come Gucci, Prada, Nike, Chanel contraffatti e privi degli standard minimi di sicurezza e quindi potenzialmente dannosi per la salute dei consumatori.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.