Quantcast

Manifestazione non autorizzata, il Comune di Firenze chiede di costituirsi parte civile

L'assessore Meucci: "il Comune ha chiesto il risarcimento dei danni materiali subiti"

Il Comune di Firenze ha chiesto di costituirsi parte civile per ottenere il risarcimento del danno subito a causa della manifestazione non autorizzata del 30 ottobre scorso.

Lo ha annunciato l’assessore all’avvocatura Titta Meucci a seguito dell’udienza preliminare durante la quale il Comune ha avanzato la richiesta di costituzione di parte civile.

“In particolare – ha precisato l’assessore Meucci – il Comune ha chiesto il risarcimento dei danni materiali subiti dalle varie direzioni dell’amministrazione (semafori, videocamere, fioriera), nonché il danno all’immagine provocato alla città da quantificarsi in via equitativa da parte del giudice”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Toscana in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.